Dietro le QuinteI Nostri LavoriStipula nel MondoAssistenzaVideoHomeItalianoEnglish
LE LINEE
 
ARGO CON PORTAPENNE
««
 
»»
 
Argo con Portapenne

Argo è il cane che Ulisse di Itaca ha allevato con cura e ha poi prematuramente lasciato partendo per la guerra di Troia.
Nel poema "Odissea" di Omero compare soltanto nell’ultima parte, nel passo ove riconosce il padrone mendicante dopo venti anni d'assenza. Finalmente ricongiuntosi al padrone, Argo ormai vecchio si spegne felice, dopo aver rivisto per l'ultima volta l'unico volto a lui caro. Il livello di commozione in questo episodio del poema epico è talmente alto, che Omero racconta la morte del cane con le parole che avrebbe usato per quella di un eroe.
Il cane è da sempre il più fedele amico dell’uomo e al cane abbiamo voluto dedicare questa stilografica con il suo originale portapenne.
Argo giace acciambellato e attende il suo padrone. Una scultura realizzata dall’artista orafo e cesellatore Umberto Baggiani per la collezione Academia di Stipula. Si tratta di una fusione di bronzo con finitura oro ottenuta con una particolare tecnica di doratura che la rende lucida ed inossidabile. La base è realizzata in elegante marmo verde del Guatemala.
La stilografica dalla forma cilindrica è sobria ed elegante nella sua celluloide dai riflessi ambrati con venature blu prodotta in serie limitata di 88 pezzi . La clip sul cappuccio in argento 925 placcato oro ricorda il muso e le zampe del cane mentre un fascetta a forma di collare riporta un incisione con il nome Argo.
Il sistema di caricamento è quello tradizionale a cartuccia/converter e il pennino è in oro bicolore 18K.